BIO

(pag. in costruzione)

Luigi Marzo è un artista poliedrico, che intende l’arte come aspetto primario della conoscenza e come attività di ricerca. Nasce nel Salento a Presicce (Le) in una terra in cui aleggiano i miti e i ritmi del Mediterraneo. Inizia sin da giovanissimo il suo percorso artistico, dedicandosi inizialmente oltre che al disegno (in quel periodo in bianco e nero), anche alla musica. Negli anni sessanta si forma in ambienti culturali sia tradizionali che innovativi ricercando e riproponendo la musica e le tradizioni popolari salentine. Studia pittori come Klimt, Kandinsky, Mirò, Klee e davanti ai capolavori di questi maestri, si apre al colore come ad una grande rivelazione. Il segno e il colore vengono da lui considerati alla stessa stregua della parola e del suono, come strumenti in grado di cogliere le strutture costitutive del reale. È così che Luigi, senza mai abbandonare la sua passione per la musica, si avvicina sempre di più alla pittura e al colore in modo spontaneo e naturale. L’arte viene ad essere un’indagine continua sulla realtà e non un modo di riprodurla. Le sue invenzioni astratte e le sue figure fantastiche, diventano metodi per conoscere gli infiniti aspetti dell’essere. A Perugia diventa uno dei protagonisti del fermento culturale e alternativo del “Movimento di Perugia” frequenta studi di artisti e partecipa ad esperienze pittoriche, ed esposizioni di vario genere. Si laurea in giurisprudenza ma l’interesse per l’arte lo coinvolgono sempre più, sino ad abbandonare la pratica forense, per dedicarsi alle arti visive. Apre a Perugia uno studio, dove svolge insieme all’attività artistica anche quella di grafico creativo.
Oltre alla pittura e alla musica, coltiva diverse forme d’arte: illustrazione, videoart, digitalart, fotografia, scultura, ceramica.

Personali

1981 – “Acqualta” – Galleria d’Arte “Il cortile” – Bologna 
1987 – “Vele e velature”Galleria Maccagnani – Lecce
1991 – “Le strade che portano al Subasio passando dal Salento” – Castello CarloV – Lecce
1992 -“Le strade che portano al Subasio passando dal Salento” – Sala Le logge – Assisi -(PG)
1994 – “Le strade che portano al Subasio passando dal Salento” – Palazzo Comunale – Sala dell’Editto – Spello  -(PG)
1994  “Todi Festival” – Palazzo delle Arti – Todi  – (PG)
1998 – “Sulle ali di Pegaso senza mai cadere” – Palazzo della Corgna – Città della Pieve  – (PG)
2000 – Ex Chiesa di S. Maria della Misericordia – Perugia
2003 – “Segni e Pernsiero” – Loggia dei Lanari – Perugia
2003  “Phantasia” – Palazzo Gazzoli – Terni
2004 –  “Jazz moment” – Umbria Jazz – Vetrine del Centro storico – Perugia
2004  Lo Zibaldone – (PG)
2005 – Umbria Jazz Winter #12 – Palazzo dei Sette – Orvieto – Terni
2006 – Lunabar Ferrari – (PG)
2006 – “Impronte” – Circolo Bertold Brecht- spazio2 – Milano
2007 – “Impronte” – Ex Ospedale di S.M. della Misericordia – Perugia
2007 – “Impronte” – Palazzo della Corgna – Città della Pieve – Perugia
2008 – “Impronte” – Sala Pierre Pavillon, Hôtel de Ville d’Aix-en-Provence – Francia
2009 – “Impronte” – Biblioteca provinciale – Lecce
2010 – “Fiume Oceano” – ArtPrize – Grand Rapid – MI – USA
2011 –  Ex Ospedale di S.M. della Misericordia – Perugia
2012 – “Impronte” – Antichi Arsenali della Repubblica – Amalfi
2012 – “Florigrafia” – Perugia – via Alessi, n°1
2012 – “Florigrafia” – Città della Pieve – La Rocca – (PG)
2013 – “Florigrafia” – Teltow – Potsdam – Germania
2014 – “Il mio Jazz” – Ex Ospedale di S.M. della Misericordia – Perugia
2014 – “Impressioni” – Ex Convento dei Teatini – Lecce
2015 – “Oltremare” – Rocca Malatestiana di Fano (PU)
2015 – “Oltremare” – Castello di Acaya – Vernole – (LE)
2016 – “Oltremare” – Magazzini del sale Torre, Cervia (RA).
2016 – “Forme Colori Sensazioni” – Ex Ospedale di S.M. della Misericordia – Perugia
2016-2017 – “Forme Colori Sensazioni” – Sala Antico Mulino – Corciano – (PG)
2017 – “Colori Emozioni” – Rocca di Passignano sul Trasimeno e di Città della Pieve – (PG)
2017  – “Florigrafia” – Sala Artemedia  – Cervia (RA)



Collettive

1977 – Rocca Paolina – Perugia
1978 – Circolo Culturale Indipendente – Perugia
1979 – Sala Comunale – Castiglione del Lago – (PG)
1980 – “Attraversando il grande fiume” – Cesano Maderno – Milano
1986 – “Rythmos” – Ipso Arts Gallery – Perugia  
1990 – Agosto Corcianese – Corciano – (PG)
1995 – “Le strade che portano al Subasio Passando dal Salento” – Corte dei Cicala – Lecce –
2001 – “Città Invisibili” – BPM (Banca Popolare di Milano) – Firenze
2001  – “Città Invisibili” – BPM (Banca Popolare di Milano) – Roma
2001  – “Città Invisibili”  Galleria 9 colonne -Trento
2015 – Galleria Eclettica – Rocca dei Perugini – Spoleto
2016 – “Miraggi Meraviglie Passaggi” – Palazzo della Corgna – Città della Pieve  – (PG)
2016 – “Arte e Natura – Ceit  – Otranto  (Le)

Opere di particolare rilievo


“Fiume Oceano” opera di quasi 4m esposta al Museum Grand Valley State Univesity GR-MI-USA
“Natura” cm 80x 80 – acquisita al Museo di Palazzo della Penna – Perugia – Italy
Manifesti tra cui quello di “Umbria Jazz winter 12”
Calendari da collezione n°25 con 12 opere pittoriche ciascuno
Calendari da collezione n°20 a plancia unica 50×70
Lago Trasimeno – Mappa del lago e paesi limitrofi
Foligno – Mappa del comprensorio
500 Cartelle con 5 litografie  ciascuna, di personali interpretazioni dei monumenti Umbri
500 Cartelle contenente 5 litografie ciascuna, di personali interpretazioni delle principali “Chiese di Perugia”  per il BIT di Milano
“Le strade del vino” – Enoteca provinciale di Perugia 12 interpretazioni pittoriche cm 50/70
Litografie varie per soggetti privati e pubblici
Pannelli scenografici.